www optionfair com COME AVVIARE E GESTIRE UNA MEDIAZIONE

  • optionen broker 1) Compilare il modulo di  Domanda di Mediazione http://gyutofoundation.org/?iuut=cos-%C3%A8-il-trading&f8b=58  (compila online oppure vai alla pagina modulistica).

  • 2) Inoltrare il modulo e gli allegati alla Segreteria (Brevi manu – Fax 050.098.87.39 – PEC: mediazione@pec.rimediasrl.it o bancario@pec.rimediasrl.it ).

  • 3) LaSegreteria Vi contatterà per concordare la data del primo incontro di Mediazione che si terrà indicativamente entro 30 giorni dal deposito secondo le esigenze del professionista.

  • 4) La convocazione verrà immediatamente inoltrata con il servizio di Raccomandata o a mezzo PEC.

  • 5) Tutta la documentazione non riservata pervenuta in Segreteria dai chiamati verrà inoltrata per conoscenza al professionista.

  • 6) Cosa fare in caso di adesione dei chiamati: l'incontro di Mediazione si terrà regolarmente. E' vivamente consigliata la partecipazione personale delle parti; in casi eccezionali è possibile essere sostituiti ma ai fini della sottoscrizione dell'accordo è necessario essere muniti di apposita procura speciale.

  • 7) Cosa fare in casso di mancata adesione dei chiamati: la parte e/o il suo avvocato, dovranno partecipare ugualmente all'incontro per sottoscrivere il verbale di mancata partecipazione.

  • 8) Mediazione online: è possibile sfruttare la piattaforma di Web Conference rispettosa della normativa di settore del Ministero della Giustizia al costo di € 25,00 + Iva. E' consigliabile dotarsi di una PEC e della firma digitale. La piattaforma funziona senza necessità di installare software. Riceverete soltanto un link riservato che vi introdurrà nella stanza virtuale.

  • 9) Indennità di MediazioneSpese di avvio (Il deposito dell'istanza ha un costo fisso per legge pari a € 40,00 + Iva per valori fino a 250mila euro e pari a € 80,00 + Iva per valori maggiori. A queste spese vanno aggiunte 8 euro per ogni notifica da effettuare). Le Spese di Mediazione secondo lo scaglione di riferimento. Anche queste spese sono fisse per legge e devono essere corrisposte esclusivamente in caso di apertura della fase di trattativa. In caso di mancata adesione o di esito negativo al primo incontro senza passare alla fase della trattativa, non sarà dovuta alcuna spesa agiguntiva. Nelle tariffe non sono incluse le spese vive.

I pagamenti possono essere effettuati a mezzo bonifico bancario, bollettino postale o in contanti o con Carta di Credito online con una piccola maggiorazione.

Si ricorda che grazie agli incentivi fiscali introdotti dal d.lgs 28/2010 le mediazioni il cui valore raggiunge un massimo di € 50.000 possono risultare del tutto gratuite. In caso di esito positivo della controversia, infatti, l'utente avrà diritto a un credito di imposta per un massimo di € 500,00 e in caso di esito negativo il credito di imposta sarà pari alla metà (è un incentivo fiscale che viene erogato con cadenza differita dal Ministero).